Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rieletto domenica al Gran consiglio neocastellano, il deputato UDC Xavier Challandes ed ex candidato al Consiglio di Stato ha deciso di lasciare il partito democentrista.

L'UDC neocastellana perde in questo modo un seggio supplementare rispetto agli undici che è già stata costretta a cedere.

Le dimissioni del granconsigliere sono annunciate oggi dal segretario politico del partito Niels Rosselet-Christ, che conferma la notizia data dai media locali. Già prima delle elezioni il 25enne aveva indicato di avere intenzione di lasciare l'UDC, le cui posizioni "zurighesi" non erano di suo gradimento, mentre lo era il programma agrario del partito.

Con le sue dimissioni, la destra perde la maggioranza nel legislativo cantonale: il numero dei seggi controllati da PLR e UDC scende ora a 58, contro 57 per i partiti della sinistra. Svolgeranno dunque un ruolo di arbitro i rappresentanti dei partiti del centro (4 Verdi liberali e 2 PPD), nonché lo stesso Challandes.

Sempre domenica, gli elettori neocastellani hanno confermato nella sua integralità il Consiglio di Stato uscente, composto di tre socialisti e due PLR. Ex presidente del Gran consiglio neocastellano, Challandes era arrivato soltanto decimo, su un totale di sedici candidati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS