Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio di Stato neocastellano rifiuta di ordinare al Municipio di La Chaux-de-Fonds di reintegrare il rappresentante dell'UDC Jean-Charles Legrix, destituito dai suoi colleghi tre mesi fa in seguito ad una perizia che lo accusa di molestie psicologiche nei riguardi del personale.

Rispondendo oggi alla domanda inoltrata dal municipale, il governo neocastellano dichiara che l'esecuzione delle decisioni di giustizia non fa parte delle sue competenze.

Chiamato in causa da un ricorso del municipale contro la destituzione decisa dall'esecutivo comunale in agosto, il Tribunale cantonale ha concesso a Legrix l'effetto sospensivo, in attesa della decisione sul fondo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS