Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Si precisano a Neuchâtel le accuse di nepotismo nei riguardi del consigliere di Stato Frédéric Hainard. Uno scambio di posta elettronica - la cui esistenza è stata rivelata oggi dal giornale "Le Temps" - dimostra che il ministro è intervenuto direttamente nel tentativo di migliorare la classe di stipendio dell'amante, assunta in seno al suo dicastero.
I messaggi elettronici risalgono all'ottobre 2009 e la loro esistenza era già nota al Consiglio di Stato al momento della creazione della Commissione parlamentare d'indagine (CPI) lo scorso 25 maggio, ha indicato oggi il presidente del governo Claude Nicati nel corso di una conferenza stampa convocata in urgenza.
Nella dichiarazione letta alla stampa a nome del governo, Nicati ha precisato che i documenti in causa sono stati trasmessi alla CPI "nei giorni che hanno seguito la sua creazione da parte del Gran consiglio".
Secondo "Le Temps", il ministro PLR era già intervenuto per favorire l'assunzione dell'amante in seno al Servizio di sorveglianza delle relazioni del lavoro, benché la donna non sia in possesso delle necessarie qualifiche professionali.
Il Partito socialista neocastellano (PSN) ha reagito prontamente a queste rivelazioni, chiedendo a Hainard di rassegnare le dimissioni con effetto immediato. Secondo il PSN il "comportamento inadeguato" del ministro "mette in pericolo il buon funzionamento delle istituzioni e dell'amministrazione pubblica".

SDA-ATS