Tutte le notizie in breve

Da sinistra i tre socialisti Laurent Kurth, Monika Maire-Hefti e Jean-Nat Karakash che hanno mantenuto il loro posto nel governo del canton Neuchâtel. Con loro, gli altri due uscenti, i PLR Laurent Favre e Alain Ribaux.

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

I neocastellani non si recheranno alle urne il 23 aprile per il secondo turno per il rinnovo del Consiglio di Stato: i cinque "ministri" uscenti sono stati rieletti tacitamente, indica oggi la Cancelleria cantonale.

È infatti ormai scaduto il termine per presentare le candidature. Composto come prima da tre rappresentanti del partito socialista e due liberali-radicali, il nuovo governo entrerà in funzione il 30 maggio. Risultano eletti Jean-Nathanaël Karakash (PS), Laurent Favre (PLR), Alain Ribaux (PLR), Monika Maire-Hefti (PS) e Laurent Kurth (PS).

Partito socialista e PLR hanno presentato oggi complessivamente cinque candidature per il secondo turno, un numero corrispondente a quello dei seggi in palio, precisa la Cancelleria. L'UDC, i Verdi, il Partito operaio e popolare (POP) e lo stesso PLR avevano fatto sapere ieri di non voler ambire a un secondo turno.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve