Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sarà il consigliere nazionale Raymond Clottu il candidato dell'UDC alla successione del dimissionario Yvan Perrin nel governo cantonale di Neuchâtel. Lo ha annunciato lo stesso deputato in una intervista pubblicata oggi da "Le Matin Dimanche". L'elezione suppletiva avrà luogo il 28 settembre, mentre il termine per presentare candidature scadrà l'11 agosto.

"Sì, sono candidato", "è mio dovere succedere a Yvan Perrin", "ho le spalle larghe e la pelle spessa" afferma Clottu nell'intervista. . "L'UDC deve assumersi le sue responsabilità di governo e tentare tutto il possibile per conservare il seggio", aggiunge, promettendo che saprà essere collegiale come Yvan Perrin.

Il 47enne Perrin, unico membro UDC del Consiglio di Stato neocastellano, si è dimesso con effetto immediato lo scorso 16 giugno dopo un nuovo episodio di esaurimento nervoso che ne aveva reso necessario un ricovero la settimana precedente.

Il governo in formazione ridotta è attualmente composto di tre socialisti e un esponente del PLR. Il PS e i Verdi hanno già fatto sapere che non proporranno candidature, mentre il PLR ha indicato nei giorni scorsi che valuterà rapidamente la situazione e che una decisione definitiva spetterà all'assemblea dei delegati in programma il 2 luglio. Una eventuale candidatura potrebbe venire anche dai Verdi liberali.

La salute del consigliere di Stato Perrin, eletto nel maggio 2013, aveva destato preoccupazione più volte. L'ultimo episodio risale al giovedì precedente le dimissioni, il 12 giugno, quando il "ministro" UDC non si è presentato al lavoro, dopo aver indicato alla sua segreteria di "essere esausto". In serata è arrivata poi la notizia del ricovero in una clinica vodese. Perrin aveva ripreso le attività il 22 aprile a ritmo ridotto dopo essersi assentato per un mese e mezzo allo scopo di curare un burnout.

SDA-ATS