Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Neuchâtel e La Chaux-de-Fonds non saranno collegati in futuro da una linea ferroviaria più rapida: il progetto TransRun è stato bocciato oggi con appena 392 voti di scarto. Da notare che l'"Alto" del cantone, a cominciare da La Chaux-de-Fonds, si è schierato ampiamente a favore.

TransRun avrebbe consentito di dimezzare, portandolo a 14 minuti, il tempo di trasporto fra le due cittadine e agevolato il completamento della rete regionale di trasporto (RER). Il Consiglio di Stato si era impegnato energicamente a favore del progetto, giudicato "primordiale" per lo sviluppo del cantone.

Gli avversari, in prevalenza membri dell'UDC e del PLR, ritenevano invece il costo del progetto - quasi un miliardo di franchi - "faraonico" ed eccessivo per le finanze neocastellane: il Cantone avrebbe dovuto sopportare la metà circa della spesa.

In media, il tema ha attirato alle urne il 51,5% del corpo elettorale. A La Chaux-de-Fonds, TransRun è stato approvato dal 70,82% dei votanti, mentre nella Val-de-Travers (situata all'altra estremità del cantone), una proporzione quasi identica lo ha rifiutato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS