Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUCERNA - I 19 negozi Caritas, che vendono articoli di prima necessità a prezzi ridotti, hanno registrato un boom durante la crisi: l'anno scorso il loro fatturato è cresciuto del 14% a 7,14 milioni di franchi, dopo un forte incremento già segnato nel 2008.
L'aumento del giro d'affari è dovuto alla povertà crescente che interessa la Svizzera, ha comunicato oggi Caritas all'ATS, precisando che i punti vendita hanno registrato nell'anno in rassegna un'affluenza record.
Caritas ha inoltre informato che dalla fine del 2009 a Turgovia è possibile trovare un "mercatino mobile", su camion e che intende estendere questa idea per poter accedere a quelle frazioni in cui una sede fissa non sarebbe redditizia.
Per fare acquisti in questi "negozi della solidarietà" è necessario possedere un'apposita carta, distribuita a persone bisognose, da enti sociali e parrocchie. La merce venduta proviene da eccedenze di produzione, liquidazioni e prodotti difettosi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS