Navigation

Nei negozi svizzeri pesce fresco conservato male, studio

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2012 - 10:32
(Keystone-ATS)

I pesci venduti nei negozi e supermercati svizzeri sono freschi, ma sono spesso conservati in condizioni inadeguate e mancano informazioni sufficienti che permettano di stabilirne l'origine. È quanto indicano oggi i chimici cantonali, che nel 2011 hanno esaminato circa 200 punti vendita e 1500 pesci in commercio in tutto il paese e nel Liechtenstein.

Nel 2% dei casi il prodotto esaminato è stato considerato non sufficientemente fresco, mentre nel 2,6% la specie venduta non corrispondeva a quella menzionata sulla confezione. Un bilancio tutto sommato "soddisfacente", secondo gli autori delle analisi.

La situazione è invece meno buona dal punto di vista della tracciabilità del prodotto: nel 9% dei casi (126 campioni) non è infatti stato possibile determinare l'origine e l'esatto percorso che ha portato i pesci dal mare al negozio. Queste informazioni sono molto importanti, ricordano i chimici cantonali, poiché permettono di assicurare una qualità "ineccepibile" e una "denominazione esatta" del prodotto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?