Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo scorso anno in Svizzera si sono consumati 85 kg di verdure pro capite, una cifra stabile rispetto al passato, secondo quanto rende noto l'Unione dei produttori di ortaggi. L'inverno mite e la primavera in anticipo hanno favorito un raccolto precoce come non avveniva da parecchi anni.

I primi prodotti di stagione, quali insalate, asparagi e rabarbaro sono stati raccolti con due-tre settimane di anticipo e in qualità eccellente, rifornendo tutto il mercato indigeno. Poi l'estate umida ha complicato le cose ed è stato necessario ricorrere alle importazioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS