Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo un'analisi del portale di comparazione bonus.ch, nel 2016 l'8,8% degli assicurati in Svizzera cambierà cacca malattia. Una percentuale giudicata ancora troppo bassa.

Più di due terzi degli utenti che hanno effettuato un confronto sono assicurati che hanno avuto un aumento del premio malattia del 5% o oltre. Più alta è la percentuale, con un risparmio potenziale a partire da 300 franchi l'anno, maggiore è la propensione a cambiare cassa malattia.Sempre secondo bonus.ch, quest'anno, gli assicurati hanno mostrato uno spiccato interesse per le complementari: un individuo su due, richiedendo un'offerta per l'assicurazione di base, ha richiesto anche offerte per i prodotti complementari.

Il portale rileva inoltre che sono ancora troppo pochi gli assicurati che si prendono il tempo di valutare la propria situazione personale, ad esempio con l'aiuto di un comparatore di premi malattia online. Ancora meno, poi, sono gli assicurati che prendono in considerazione l'idea di cambiare cassa. Se tutti gli Svizzeri scegliessero la variante di assicurazione meno costosa e l'assicuratore meno caro, il risparmio globale sarebbe di ben 5.3 miliardi di franchi, ovvero, per più di 6 assicurati su 10, oltre 500 franchi di risparmio a persona ogni anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS