Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due sospettati residenti nel Caucaso sono stati fermati per l'omicidio dell'oppositore russo Boris Nemtsov, assassinato il 27 febbraio nel centro di Mosca. Lo ha reso noto il capo del i servizi di sicurezza federali russi (Fsb), Alexander Bortnikov.

Quest'ultimo ha spiegato che la fidanzata ucraina di Nemtsov, Anna Duritskaya, testimone oculare del delitto, potrebbe essere convocata per un riconoscimento. I due sospettati sono stati identificati come Anzor Kubashev e Zaur Dadayev, ha reso noto Bortnikov, aggiungendo che Putin è stato subito informato.

"Le procedure investigative e operative proseguono", ha spiegato il capo dell'Fsb, ricordando come i servizi russi facciano parte del team istituito con il ministero dell'Interno e il Comitato investigativo istituito da Putin per far luce sull'omicidio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS