Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov, l'omicidio dell'oppositore Boris Nemtsov è "uno sporco crimine" che sarà indagato con la "massima fermezza" ma è "abominevole" strumentalizzarlo con "interpretazioni politicizzate, non provate e provocatorie".

"È abominevole usare una tragedia del genere come la terribile uccisione di Nemtsov nel tentativo di sostituirsi agli organi investigativi e giudiziari suggerendo apertamente interpretazioni politicizzate, non provate e provocatorie", ha dichiarato a Ginevra in una sessione del consiglio per i diritti umani, come riferiscono le agenzie russe. "Questo sporco crimine sarà indagato con tutta la fermezza della legge in modo che i colpevoli non possano evitare la responsabilità", ha aggiunto, ricordando che il presidente russo Vladimir Putin "ha dato immediatamente tutti gli ordini necessari" e ha preso sotto il suo controllo l'indagine.

Intanto, intervistata dalla tv indipendente Dozhd, Anna Duritskaya, la giovane modella ucraina fidanzata di Boris Nemtsov, ha escluso la gelosia tra i moventi dell'omicidio del suo compagno. "Non credo possa essere questa la ragione", ha detto, aggiungendo che né lei né Nemtsov avevano ricevuto minacce di questa natura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS