Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due distinte valanghe hanno travolto sette persone che praticavano lo sci fuori pista oggi a Nendaz (VS). Una di loro è deceduta a causa delle ferite riportate, altre due sono ricoverate in fin di vita.

La prima valanga si è staccata poco prima delle 10.30 e ha travolto sei persone - tutti cittadini svizzeri di un'età compresa tra i 15 e i 55 anni - che, dopo aver lasciato le piste battute, stavano salendo in direzione del Bec des Etagnes con gli sci in spalla. Due sciatori sono stati parzialmente ricoperti dalla massa nevosa, quattro completamente.

I soccorsi giunti sul posto con tre elicotteri sono riusciti a estrarre i quattro dalla valanga. Due di loro, leggermente feriti, sono stati trasportati all'ospedale di Martigny. Gli altri due, che si trovano in pericolo di morte, sono stati ricoverati a Sion.

La seconda slavina si è staccata alle 14.30 nei pressi del Plan du Fou. La valanga ha travolto una delle quattro persone che si trovavano in quel settore. Giunti sul posto con due elicotteri, i soccorritori non sono riusciti a salvare l'uomo, uno svedese di 20 anni, che è morto sul posto. La vittima, precisa la polizia cantonale, era munita di un apparecchio ARVA.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS