Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 30 persone sono morte oggi in un incidente di autobus avvenuto nel nordovest del Nepal. Lo riferisce il giornale The Kathmandu Post.

Tra le vittime ci sono 12 uomini e un bambino. Il mezzo che era sovraffollato, è uscito fuori strada ed è precipitato in un dirupo nel distretto di Rasuwa. A bordo c'erano circa 100 passeggeri, la metà dei quali sul tetto.

Secondo un funzionario distrettuale, 25 passeggeri sono rimasti feriti. Alcuni sono stati trasportati nella capitale, altri nel paese di Dhunche.

Il veicolo è precipitato in una scarpata per circa 100 metri nella località di Ramche. Un passeggero, Shiva Acharya, che si è salvato saltando dal tetto, ha detto che il veicolo ha forato una ruota anteriore e il conducente ha perso il controllo.

Sul posto sono giunti alcuni reparti dell'esercito e della polizia per gestire i soccorsi.

Il distretto di Rasuwa è una delle zone colpite dal devastante terremoto dell'aprile 2015. Nella stessa area la Protezione Civile italiana aveva allestito un ospedale da campo per la popolazione colpita dal sisma.

Nell'ottobre 2014, nel vicino distretto di Nuwakot, un altro bus sovraccarico di passeggeri era precipitato in un dirupo con un volo di 200 metri ed un bilancio di almeno 15 morti e decine di feriti. Fra questi ultimi c'erano due cooperanti italiane, la romana Chiara Mastrofini e la veneta Marta Lanzi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS