Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'alpinista finlandese con il suo sherpa ed una escursionista tedesca di 46 anni sono le prime vittime della stagione di scalate e trekking in Nepal. Lo riferisce la stampa a Kathmandu.

The Himalayan Times segnala che i soccorritori hanno localizzato il luogo dove lo scalatore Samuli Mansikka e la sua guida sono caduti, perdendo la vita dopo una riuscita scalata della vetta dell'Annapurna. Le condizioni atmosferiche, aggiunge il giornale, hanno impedito per il momento agli elicotteri di atterrare per cercare di recuperare i cadaveri.

Inoltre una escursionista tedesca, Julia Siwalt si trovava martedì nella regione di Mustang, sul popolare 'Circuito dell'Annapurna', che si snoda fra i quattro ed i 5.000 metri di quota, quando si è sentita male ed ha perso i sensi, morendo prima di raggiungere l'ospedale.

Si tratta delle prime vittime della stagione, che sta per ripartire dopo la tragedia dello scorso anno sull'Everest quando sono morti 16 sherpa seppelliti da una valanga.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS