Navigation

Nepal: giapponese sull'Everest a 80 anni, è record

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 maggio 2013 - 10:05
(Keystone-ATS)

Uno scalatore giapponese di 80 anni, Yuichiro Miura, è divenuto oggi l'uomo più vecchio a raggiungere la vetta dell'Everest, la più alta montagna del mondo. Lo riferiscono i media a Kathmandu.

Miura, vecchia conoscenza di questo tipo di imprese, aveva già conquistato il primato il 22 marzo 2003 quando realizzò la scalata a 70 anni, per poi essere detronizzato dal nepalese Min Bahadur Sherchan, salito in cima a 76 anni nel 2008.

"Ci sono, ce l'ho fatta!", ha comunicato Miura per telefono al suo team di sostegno a Tokyo, con cui si trovava anche la figlia Emili che dopo l'annuncio si è abbandonata ad un applauso di soddisfazione.

Oltre che dai suoi collaboratori, il raggiungimento della cima da parte dell'80/enne scalatore, che era accompagnato dal figlio Gota, è stata confermata anche da Gyanendra Shrestha, responsabile del campo base sull'Everest da cui Miura è partito.

"È il sentimento più bello che si può provare", ha ancora detto l'alpinista giapponese in collegamento diretto con la tv pubblica NHK di Tokyo, ammettendo oi: "Ora sono totalmente esausto!".

Secondo alcune fonti il nuovo primato potrebbe durare poco tempo perchè Sherchan, l'avversario nepalese di Yuichiro, che ha 81 anni, ha annunciato che con tutta probabilità la settimana prossima tenterà a sua volta l'ascensione.

Si deve ricordare infine che Miura è stato il primo uomo ad aver sciato sulle pendici dell'Everest, scendendo per circa 2400 metri da un'altitudine superiore agli 8000 metri. L'impresa, che è costata la vita a sei sherpa, è raccontata nel film 'L'uomo che sciò l'Everest', premio Oscar al miglior documentario nel 1976.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.