Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alpinisti diretti al campo base Dingboche dell'Everest.

KEYSTONE/AP/TASHI SHERPA

(sda-ats)

Il governo del Nepal ha celebrato oggi la Giornata internazionale dell'Everest onorando un gruppo di nove sherpa che per primi sono saliti quest'anno sulla vetta più alta del mondo per attrezzare con corde e chiodi le vie di salita per gli scalatori stranieri.

In una cerimonia, riferisce il quotidiano The Himalayan Times, il primo ministro KP Sharma Oli ha elogiato gli sherpa per il contributo offerto al rilancio del turismo alpinistico in Nepal dopo due anni di problemi (valanghe e terremoti) ed ha consegnato ad ognuno di loro la somma di 50.000 rupie (circa 420 franchi svizzeri).

Quest'anno, un periodo breve ma particolarmente favorevole dal punto di vista climatico, ha permesso a oltre 400 scalatori di raggiungere la cima dell'Everest. In una impresa che è costata la vita a tre di loro (un olandese, una australiana ed un indiano).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS