Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno tre alpinisti sono ancora dispersi sulla montagna del Manaslu, in Nepal, travolti assieme ad altri alpinisti da una valanga. Lo ha riferito all'agenzia di stampa ANSA una fonte del ministero nepalese del turismo.

Le ricerche nel campo base 3 dove è avvenuta la tragedia sono ancora in corso con l'impiego di due elicotteri di società private. "C'era stato un problema con il maltempo, ma adesso per fortuna c'è una schiarita". Sono in arrivo anche i soccorsi dal villaggio più vicino che è a circa due giorni di cammino.

Le autorità nepalesi hanno fornito le identità degli alpinisti di cui sono stati trovati i corpi: l'italiano Alberto Magliano, lo spagnolo Gasull Marti, il nepalese Dawa Dorje Sherpa, il tedesco Christian Mittermeyer e i francesi Rémy Lécluse, Ludovic Challéat, Fabrice Priez e Grégory Costa. Ma c'è ancora confusione sui numeri e anche sulle condizioni dei 12 feriti trasportati a Kathamandu, alcuni dei quali in gravi condizioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS