Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il colosso alimentare svizzero Nestlé e l'inglese R&R, gruppo specializzato nel settore dei gelati, danno vita a una joint venture attiva nel comparto gelati e surgelati, che avrà un giro d'affari stimato a 2,7 miliardi di franchi.

La nuova entità si chiamerà Froneri, avrà sede nel Regno Unito e impiegherà 15 mila addetti. Opererà in 20 paesi, principalmente in Europa, Medio Oriente (a parte Israele), in Australia, Brasile, Filippine e Sudafrica.

Il consiglio di amministrazione sarà presieduto da Luis Cantarell, responsabile per Nestlé di Europa, Medio Oriente e Nord Africa. L'organo di sorveglianza sarà composto da tre membri nominati dal gruppo vodese e di tre dirigenti designati dalla società di investimento PAI Partners, proprietario di R&R. CEO di Froneri sarà Ibrahim Najafi, attuale direttore di R&R Ice Cream.

Nestlé e PAI manterranno una partecipazione alla pari nella società mista. Non sono stati rivelati i dettagli finanziari dell'accordo. L'operazione deve ancora essere sottoposta alla consultazione dei dipendenti e all'approvazione delle autorità di sorveglianza contro i cartelli. Stando all'istituto di ricerca Euromonitor nel comparto dei gelati Nestlé ha una quota di mercato globale dell'11%, contro il 23% di Unilever. R&R controlla da parte sua lo 0,8%.

Nestlé è impegnata in una profonda revisione delle sue attività legate agli alimenti surgelati. Si è in particolare separata da Davigel in Francia e da Cocinera in Spagna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS