Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I sindacati e le Rsu dello stabilimento Perugina di San Sisto (Perugia) hanno reagito oggi con uno sciopero di due ore a fine turno e con un presidio davanti ai cancelli della fabbrica, alla proposta della Nestlé (lanciata un mese fa circa, e ribadita nei giorni scorsi) di un patto generazionale per lo stabilimento del capoluogo umbro, in base al quale assumere i figli dei dipendenti che si riducono l'orario (da 40 a 30 ore settimanali).

Sindacati e rappresentanza unitaria parlano di un'adesione totale allo sciopero da parte degli operai della fabbrica di San Sisto e di circa il 90 per cento per gli impiegati, tranne i dirigenti e i quadri.

Rsu e Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil hanno incontrato i giornalisti davanti ai cancelli dello stabilimento, insieme a centinaia di dipendenti. "I lavoratori e i sindacati - hanno detto - respingono al mittente la proposta di barattare i diritti con un inaccettabile ed impraticabile 'contratto-famiglia' che non fa altro che creare uno scontro generazionale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS