Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La vertenza sta avendo un impatto sull'offerta ai consumatori.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

La vertenza su ribassi e condizioni di vendita che oppone Nestlé ai grandi dettaglianti europei come Coop ed Edeka prosegue.

Dopo che l'edizione odierna della Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) aveva indicato che un accordo era imminente, altre cerchie vicine ai negoziati hanno dichiarato che non si è ancora giunti a questo punto. "Non c'è niente di sicuro", hanno detto oggi all'agenzia finanziaria Awp persone coinvolte. "Si cercano ancora soluzioni", ha detto una portavoce della Coop.

"Abbiamo fatto progressi nell'ultima settimana, ma siamo ancora lontani dall'obiettivo", ha dichiarato oggi ad Amburgo il CEO del distributore alimentare tedesco Edeka, Markus Mosa. "Facciamo progressi e vogliamo anche risolvere la controversia ma non vi è ancora unità".

Il più grande rivenditore alimentare tedesco si era alleato con partner europei come la francese Intermarché, la svizzera Coop e la belga Colruyt per obbligare Nestlé a fare concessioni sui prezzi e sulle condizioni di vendita in modo da ridurre i costi di acquisto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS