Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nestlé festeggia i suoi 150 anni a Bruxelles (foto d'archivio).

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

Uno sguardo al futuro, partendo dal passato, dalla celebrazione dei 150 anni di storia che hanno fatto della Nestlé uno dei colossi dell'alimentazione mondiale.

La multinazionale elvetica ha scelto Bruxelles per festeggiare il secolo e mezzo di vita, con un'esposizione sulla storia della società e una serie di conferenze sul tema dell'alimentazione, ma anche per inviare un messaggio alle istituzioni comunitarie.

"Oggi si contano 28 soluzioni nazionali diverse per lo stesso problema", quello di spingere l'industria a investire in prodotti più sani, ha affermato Luis Cantarell, vice presidente esecutivo per l'Europa, il Medio Oriente e il Nord Africa. "Sostituendole con un unico quadro di riferimento a livello UE, solido e di lungo periodo, si creerà - ha aggiunto - un terreno di confronto uniforme favorevole alla sana concorrenza, che darà impulso all'innovazione in campo nutrizionale".

Cantarell ha sottolineato lo sforzo fatto dalla sua impresa, che negli ultimi due anni ha rimosso 8'600 tonnellate di zucchero, 260 di sodio e 440 di grassi saturi dai suoi prodotti alimentari, e ha annunciato nuovi impegni pro-salute per i prossimi mesi. "Il 30% della popolazione europea è obesa, dobbiamo fare di più", ha insistito il vice presidente della Nestlé: "la nutrizione del futuro si basa su conoscenze scientifiche, è personalizzata e può svolgere un ruolo decisivo nella gestione e nella prevenzione delle malattie".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS