Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente palestinese Abu Mazen "deve scegliere se desidera la riconciliazione con Hamas oppure la pace con Israele": lo ha dichiarato oggi il premier israeliano Benjamin Netanyahu riferendosi allo stallo nelle trattative di pace e al parallelo avvio del dialogo fra Hamas ed al-Fatah, a Gaza. Secondo Netanyahu i due sviluppi si escludono: "Si può raggiungere uno di loro, ma non entrambi".

"Io mi auguro - ha proseguito Netanyahu - che scelga la pace, ma finora non lo ha fatto". "Noi cerchiamo di rilanciare le trattative con i palestinesi. Ogni volta che arriviamo a questo punto - ha detto ancora il premier - Abu Mazen aggiunge nuove condizioni, pur sapendo che sono inaccettabili per Israele".

Ieri, in un incontro con la stampa israeliana, Abu Mazen si è detto disposto a proseguire le trattative anche oltre la scadenza prestabilita del 29 aprile se Israele accetterà di dedicare i prossimi tre mesi a negoziati a ritmo serrato sui futuri confini dello Stato palestinese, e se in quel lasso di tempo congelerà le attività di colonizzazione.

SDA-ATS