Navigation

Netanyahu, cristiani nostri migliori amici

Buon Natale da Netanyahu. KEYSTONE/EPA/SS ase sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 dicembre 2019 - 14:25
(Keystone-ATS)

Il premier Benyamin Netanyahu, in occasione del Natale, ha fatto gli auguri a "tutti gli amici cristiani in Israele e nel mondo".

"Lo stato di Israele - ha detto - è il culmine di molte profezie e dei nostri più profondi valori. Abbiamo in comune la stessa civiltà, quella giudaico-cristiana, che ha dato al mondo i valori della libertà, di quella individuale, della santità della vita e della fede in un Dio unico".

"Lo stato di Israele - ha aggiunto - non sarebbe nato se non ci fosse stato l'appassionato sostegno della Cristianità nel 19/mo secolo così come nel 20/mo e nel 21/mo". "Sappiamo - ha concluso - che non abbiamo amici migliori di quelli cristiani. Per questo grazie, grazie a tutti voi per essere a fianco di Israele, a favore della verità".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.