Invece degli 11,3 milioni di franchi di disavanzo che erano stati preventivati a dicembre, i conti 2015 del cantone di Neuchâtel si chiuderanno con un deficit di 32,3 milioni.

Stando a una valutazione intermedia, le entrate derivanti dalle imposte sulle persone giuridiche saranno inferiori del 9,8% (-21 milioni) rispetto al preventivo votato dal Gran consiglio.

Lo indica oggi il Consiglio di Stato neocastellano, precisando che le imprese sono confrontate con una congiuntura economica più difficile rispetto alla fine del 2014, in particolare a causa dell'abbandono della soglia minima franco-euro decisa dalla Banca nazionale svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.