Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio di Stato neocastellano ha sospeso con effetto immediato il professore coinvolto nella crisi che da alcuni mesi agita l'Università di Neuchâtel. Il provvedimento - precisa il governo - è stato adottato in via provvisoria, in attesa di una decisione definitiva.

Ad inizio settembre, un'inchiesta amministrativa aveva confermato parzialmente le accuse di plagio e di mobbing rivolte contro il docente della Facoltà di scienze economiche.

Dieci giorni fa, il rettorato dell'Università aveva chiesto al governo di sospendere con effetto immediato il professore, dopo le rivelazioni riguardanti la società immobiliare da lui fondata nel 2012, senza aver chiesto il permesso alla direzione dell'ateneo.

"Anche se il conflitto d'interesse può essere soltanto potenziale", il professore avrebbe dovuto annunciare formalmente al rettorato la creazione della società, rileva il Consiglio di Stato nel comunicato odierno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS