Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il maltempo ha colpito durante il fine settimana varie regioni della Svizzera provocando disagi sulle strade e lungo le linee ferroviarie in particolare nei Grigioni, in Ticino, ma anche in Romandia. In alcune località montane è caduto oltre un metro di neve, ciò che ha aumentato il pericolo di valanghe soprattutto nella regione del San Gottardo e in varie zone dei Grigioni.

Sabato per il rischio di slavine è rimasta interrotta per buona parte della giornata la linea dell'Albula della Ferrovia retica (RhB) tra Bergün e Samedan (GR), mentre la linea del Bernina, sempre della RhB, è stata chiusa tra Cavaglia e Cadera (GR) per caduta alberi.

Per ragioni di sicurezza sono stati chiusi i passi del Maloja, Julier e Lucomagno. Ieri l'Engadina era raggiungibile con l'auto solo attraverso la galleria ferroviaria della Vereina. Si sono così formate lunghe code: in alcuni casi gli automobilisti hanno dovuto attendere fino a tre ore per il carico delle vetture, ha precisato il centro d'informazione Viasuisse. Oggi la situazione è migliorata e verso mezzogiorno lo Julier era di nuovo percorribile.

Le precipitazioni più intense sono state registrate lungo il massiccio del San Gottardo e in Engadina. MeteoSvizzera ha segnalato in particolare 117 centimetri di neve a Maloja (GR), 100 a San Bernardino (GR), 69 a Sils-Maria (GR), 57 a Sempione-villaggio, 49 ad Andermatt (UR) , 46 a Glarona sud e 29 a Ulrichen (VS). Oggi in alcune località il manto bianco è aumentato di altri 20-30 centimetri, ma la situazione in generale è migliorata e in molte località montane spendeva il sole.

Se ieri vi era un forte pericolo di valanghe il rischio adesso è diminuito (grado 3 su cinque) nella maggior parte delle regioni, secondo quanto ha precisato l'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe di Davos.

Non sono mancati gli incidenti. Oggi pomeriggio due tedeschi di 51 e 61 anni che sciavano fuori pista nei pressi di St. Moritz (GR) sono stati investiti da una massa nevosa. Il più anziano è stato rapidamente tratto in salvo, mentre il suo compagno è rimasto sotto la neve per circa un'ora ed è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni, ha precisato in serata la polizia cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS