Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inverno ha lanciato una nuova offensiva sulla Svizzera: dopo aver colpito Ginevra - dove da ieri sera sono caduti circa 20 centimetri di neve - un manto coprirà nelle prossime ore l'intero paese, annunciano MeteoSuisse e Meteonews. A seconda delle regioni cadranno da 10 a 30 centimetri di neve fresca.

A Ginevra, le precipitazioni nevose, scese ininterrottamente da ieri sera, hanno fortemente perturbato in mattinata il traffico all'aeroporto internazionale di Ginevra-Cointrin. Un centinaio di voli, corrispondenti al 20% del traffico dello scalo lemanico, sono stati cancellati, mentre altri hanno subito ritardi di almeno tre ore.

L'apertura al traffico dello scalo è dapprima stata ritardata dalle 6 alle 7, indica il portavoce Bertrand Stämpfli. L'aeroporto ha poi chiuso nuovamente i battenti alle 7:30, per riprendere integralmente le attività soltanto alle 10:15. La situazione è tornata alla normalità in giornata.

La neve ha intralciato il traffico ferroviario solo in modo limitato: le perturbazioni sono state solo temporanee e locali, ha rilevato da parte sua la portavoce delle FFS Patricia Claivaz.

Difficili invece le condizioni della circolazione stradale nell'intera regione lemanica: da ieri sera nel canton Ginevra sono stati registrati 24 incidenti stradali con danni materiali; altrettanti sono segnalati nel canton Vaud.

Secondo Meteonews, da ieri sera a Ginevra e nel Giura vodese sono caduti da 10 a 15 centimetri di neve, mentre a Losanna sono stati misurati da 5 a 10 centimetri. Meno di 5 centimetri di neve sono caduti fra Neuchâtel e Delémont. Le intemperie si estenderanno in serata alle altre regioni del paese, finora risparmiate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS