Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Al Qaida in Pakistan era dietro il complotto sventato contro la metropolitana di New York del 2009. Lo ha indicato il ministero della giustizia Usa.
Il complotto e' quello per cui si e' dichiarato colpevole in tribunale l'afghano Najibullah Zazi.
Il Dipartimento della Giustizia ha annunciato le incriminazioni nei confronti di cinque uomini accusandoli di aver orchestrato il complotto sulla metropolitana: tra questi Adnan El Shukrijumah, originario dell'Arabia Saudita, che avrebbe reclutato Zazi e i suoi coimputati per porre in atto attacchi negli Stati Uniti.
Il complotto di New York era parte di un piano piu' vasto che includeva la Gran Bretagna, ha indicato il Dipartimento della Giustizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS