Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - L'Empire State Building, il più alto grattacielo di New York, vedrà presto calare su di sè l'ombra di un grattacielo "gemello", anche se meno alto di una decina di metri. Il Consiglio Comunale di New York ha infatti dato ieri il via libera alla nuova costruzione, che sorgerà sulla 34esima strada all'altezza di Penn Station, a pochi metri di distanza dallo storico grattacielo di King Kong.
Il progetto del nuovo edificio prevede 67 piani per un'altezza complessiva di 370 metri (contro i 102 piani e i 381 metri del grattacielo storico di New York). Appoggiato dal sindaco, Michael Bloomberg, il nuovo progetto ha visto la netta opposizione del proprietario dell'Empire. Anthony Malkin, che ha criticato la scelta del Consiglio Comunale. Per Malkin, la nuova costruzione è destinata a modificare una volta per sempre e in modo significativo lo skyline della città: "Forse la gente non se ne è ancora resa conto, ma siamo sicuri che stiamo cambiando lo skyline nel modo giusto? - ha detto -. È difficile immaginare che la città di Parigi autorizzi a pochi metri di distanza dalla Torre Eiffel la costruzione di una struttura delle stesse dimensioni".
Invece il Consiglio Comunale di New York ha detto sì, con 47 voti a favore e 1 contrario, dopo che il progetto nel corso della giornata era passato a maggioranza anche in una sottocommissione e in una commissione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS