Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nicaragua: fermati da polizia decine di oppositori a Managua

La polizia interviene per disperdere i manifestanti

KEYSTONE/AP/ALFREDO ZUNIGA

(sda-ats)

La polizia del Nicaragua ha arrestato ieri almeno 38 manifestanti scesi in piazza a Managua per protestare contro il governo, otto dei quali sono stati successivamente rimessi in libertà. Lo ha reso noto il quotidiano 'El Nuevo Diario'.

Nella sua pagina online il giornale ha aggiunto che in un comunicato la polizia ha chiarito che "le persone trattenute sono accusate di essere scese in piazza senza autorizzazione, alterando l'ordine pubblico".

Immediata la protesta degli organismi di difesa dei diritti umani. Il Centro nicaraguense per i diritti umani (Cenidh) ha indicato di aver ricevuto 29 denunce di famigliari di persone che si trovano in stato di fermo per aver cercato di manifestare nel quadro di una protesta ('Unidos por la libertad') organizzata dalla coalizione 'Unidad nacional azul y blanco').

Da parte sua il segretario generale dell'Organizzazione degli Stati americani (Osa), Luis Almagro, ha intimato via Twitter al governo del Nicaragua di "liberare i manifestanti fermati e rispettare il diritto alla protesta pacifica".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.