Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Niger: uccisi i due francesi rapiti ieri

NIAMEY - I due francesi rapiti ieri sera da sconosciuti "armati e col turbante" mentre si trovavano in un ristorante della capitale del Niger, Niamey, sono stati uccisi in circostanze ancora poco chiare.
"I due francesi rapiti ieri in Niger sono stati ritrovati morti e sono stati uccisi in territorio nigerino", ha dichiarato una fonte di sicurezza locale. La morte dei due francesi è stata confermata anche da altre fonti di polizia locali. Nel pomeriggio, stando a quanto scrive il sito del quotidiano francese Le Monde, il portavoce del governo Mahaman Laoualy Dan Dah aveva affermato di essere ottimista dopo che i due ostaggi erano stati localizzati. "I nostri uomini si sono avvicinati a loro - aveva detto - li abbiamo circondati". Qualche ora più tardi era stato sentito un colpo di arma da fuoco sparato tra le forze di sicurezza e i rapitori nei pressi di Ouallam, vicino la frontiera con il Mali a 160 km a nord est di Niamey.
In giornata era anche intervenuto il presidente francese Nicolas Sarkozy che aveva confermato il rapimento e la nazionalità dei due uomini. Poi in serata la conferma della morte dei due sequestrati. La Francia ritiene che i due siano stati giustiziati dai loro sequestratori. "A questo punto, tutto ci porta a credere che sono stati giustiziati dai terroristi", ha detto alla Reuters il portavoce delle Forze armate Thierry Burkhard, aggiungendo che forze speciali francesi sono intervenute dopo che un loro aereo di sorveglianza aveva individuato i rapitori vicino al confine con il Mali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.