Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 50'000 persone sono state costrette ad abbandonare le loro case nel sud-est del Niger dopo una serie di attacchi dei Boko Haram. Lo ha reso noto L'UNHCR, l'agenzia delle Nauioni Unite per i rifugiati.

I jihadisti hanno assaltato la città di Bosso negli ultimi 4 giorni colpendo in particolare postazioni militari ed uccidendo 24 soldati nigerini e due nigeriani, ha riferito il ministro della Difesa Hassoumi Massoudou. Negli scontri sono morti anche 55 miliziani del gruppo fondamentalista islamico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS