Navigation

Nigeria: attentato contro sede Onu, morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2011 - 15:08
(Keystone-ATS)

Un'auto si è lanciata contro la sede dell'Onu nella capitale nigeriana Abuja ed è esplosa, hanno riferito fonti di sicurezza locali che già puntano il dito contro gruppi estremisti, non da ultimo al Qaida. Il bilancio è di 18 morti.

"Un'auto si è lanciata contro l'edificio ed è esplosa. È con tutta probabilità opera di Boko Haram (gruppo estremista islamico) o di Aqim (al Qaida per il Maghreb islamico) e si tratta di una grave escalation della situazione in Nigeria. È la cosa peggiore che potesse accadere", secondo una fonte di sicurezza locale.

"Abbiamo visto l'esplosione nell'edificio. Tutti quelli che si trovavano nel seminterrato sono rimasti uccisi. I corpi erano sparsi ovunque. Io ne ho visti almeno cinque", ha detto Ocilaje Michael, un dipendente dell'Onu presente nell'edificio.

L'Onu da Ginevra conferma che l'esplosione è stata causata da una bomba. "Abbiamo parlato con il nostro collega a Lagos che ci ha confermato che è stata una bomba a causare l'esplosione", ha detto un portavoce delle Nazioni Unite a Ginevra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?