Navigation

Nigeria: blitz militare nel Delta del Niger, morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 dicembre 2010 - 16:23
(Keystone-ATS)

NAIROBI - "Potrebbero essere 150 le vittime del blitz militare delle forze armate nigeriane condotto nel Delta del Niger". Lo sostiene Oghebejabor Ikim, coordinatore nazionale del Forum per la giustizia e la difesa dei diritti umani (Fjhd), stando a quanto scrive oggi il quotidiano "The Times of Nigeria".
Ikim ha precisato che il raid è stato condotto nei villaggi di Ayakoromo nello Stato del Delta. "I soldati sono alla ricerca di un leader dei ribelli (Forza di liberazione del Delta del Niger) conosciuto come John Togo - ha detto il responsabile dell'associazione - ma quello che posso descrivere è solo una strage di civili innocenti".
Fonti giornalistiche locali contattate dall'ANSA non confermano però la stessa cifra ma parlano di "diverse vittime" del raid militare, "un'offensiva sostenuta da bombardamenti aerei e con forze terrestri". Sulla stessa linea anche il quotidiano nazionale "The Vanguard" che parla di "almeno quattro vittime, morte nella loro casa in fiamme causata da un'incursione delle forze armate in alcuni villaggi della regione del Delta del Niger, dove si sospetta abbia base e riferimenti un gruppo ribelle".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo