Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'esplosione si è verificata ieri sera nella capitale della Nigeria Abuja, provocando almeno 19 morti e 60 feriti secondo le forze dell'ordine citate dalla BBC. Apparentemente si è trattato di un'autobomba. Nessun gruppo, finora, ha rivendicato l'attacco.

L'esplosione si è verificata vicino alla stazione degli autobus nel sobborgo di Nyanya, alla periferia della città, dove lo scorso 14 aprile un doppio attentato, rivendicato dai terroristi islamici di Boko Haram, provocò 71 morti e 124 feriti.

Boko Haram ha ucciso più di 1.500 civili nei tre stati nel nord-est della Nigeria quest'anno. Abuja era stata colpita già diverse volte, compreso un attacco al palazzo delle Nazioni Unite nel 2011. Prima dell'attentato del 14 aprile, però, la capitale era stata risparmiata negli ultimi due anni.

Boko Haram, che significa "l'educazione occidentale è proibita", sta conducendo attentati nel Paese dal 2009, in una 'guerra santa' dichiarata contro il governo centrale in nome della secessione e dell'instaurazione della sharia, la legge islamica.

SDA-ATS