Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito nigeriano ha respinto oggi l'ennesimo attacco dei fondamentalisti islamici Boko Haram alla città-chiave di Maiduguri, capitale dello stato di Borno. Lo ha affermato, secondo quanto riferito dall'emittente del Qatar al-Jazeera, il portavoce del ministero della difesa nigeriano, aggiungendo che i soldati di Abuja hanno avuto il supporto delle milizie di autodifesa locali e che "i terroristi hanno subito massicce perdite".

La battaglia non è però finita e testimoni affermano che i guerriglieri di Boko Haram si sono concentrati a ovest della città, dove si continua a combattere con estrema violenza.

Scontri sono in corso anche in altre aree del nord-est dove il governo nigeriano afferma di aver riconquistato, con l'aiuto dell'esercito e dell'aeronautica ciadiani, la città di Gamboru sulla riva nigeriana de lago Ciad.

Altri villaggi (una decina in tutto) caduti nelle scorse settimane nelle mani di Boko Haram sarebbero stati ripresi dai governativi nigeriani in operazioni coordinate con il Camerun negli stati di Yobe, Borno e Adamawa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS