Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LAGOS - Nell'est della Nigeria violenze tra cristiani e musulmani hanno causato otto morti e 40 feriti. Nel corso degli scontri sono state incendiate sei moschee e una chiesa. Lo ha annunciato la polizia.
"In base alle informazioni di cui disponiamo - ha riferito il commissario di polizia nello Stato di Taraba, Aliyu Musa - sono state uccise otto persone e altre 40 sono state gravemente ferite ... Ma ora la situazione è sotto controllo".
Gli scontri tra giovani musulmani e cristiani sono scoppiati ieri nella città di Wukari, nell'ovest dello Stato, a proposito di una moschea in costruzione nell'area di un commissariato di polizia. I ragazzi cristiani hanno distrutto l'edificio e, per ritorsione, i musulmani se la sono presa con una chiesa. Dopo di che c'è stata una escalation di violenza, degenerata in omicidi e sanguinose aggressioni.
Taraba è uno dei 36 Stati della federazione nigeriana e la sua popolazione è a grande maggioranza cristiana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS