Due cittadini indiani sono stati sequestrati mercoledì sera a Gboko, città dello Stato centro-settentrionale di Benue, in Nigeria. Lo ha confermato oggi il ministero degli Esteri a New Delhi.

Dalle poche notizie disponibili emerge che i due, Mangipudi Sai Srinivas e Anish Sharmam, sono ingegneri originari dell'Andhra Pradesh, e lavoravano alla costruzione di un impianto di cemento del conglomerato nigeriano Dangote.

Un portavoce ministeriale ha indicato che l'ambasciata indiana in Nigeria è in contatto con le autorità locali per tutelare gli interessi dei rapiti e che la polizia nigeriana ha avviato indagini per risalire ai sequestratori.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.