Navigation

Nissan, verso taglio 20mila posti di lavoro nel mondo

Si prospettano momenti duri per le maestranze di Nissan. KEYSTONE/EPA/EVERETT KENNEDY BROWN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2020 - 13:00
(Keystone-ATS)

Nissan si prepara a tagliare 20mila posti di lavoro nel mondo. Lo riferisce l'agenzia di stampa giapponese Kyodo News. Con il possibile taglio del colosso giapponese alleato di Renault salirebbero a oltre 50mila gli esuberi nel comparto auto nel mondo.

La riduzione di oltre 20mila dipendenti equivale a circa il 15% dell'intera forza lavoro del gruppo. Le misure dell'azienda giapponese sono la conseguenza del crollo senza precedenti delle vendite sul mercato internazionale delle quattro ruote a causa della diffusone della pandemia del coronavirus a livello globale.

I tagli riguarderebbero in prevalenza l'Europa e i mercati emergenti, secondo quanto riferito da fonti citate dalla Kyodo.

A metà mese la terza casa auto nipponica per volumi di vendita, aveva anticipato una riduzione della capacità produttiva globale del 20% entro l'anno fiscale 2022.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.