Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Devo dare le dimissioni per il mio rifiuto di queste istituzioni incompetenti che non fanno nulla per la pace sociale e che non cessano di ripetere che l'estremismo non esiste perché sono i media che lo creano!".

Così, su Facebook, il vicepresidente della Conferenza degli imam francesi e imam di Nîmes, Hocine Drouiche, annuncia di voler lasciare la sua carica in polemica con le istituzioni musulmane che, è la sua accusa, non fanno abbastanza contro "l'integralismo e l'odio religioso".

"Spero che gli imam di Francia escano dalla loro riservatezza e, soprattutto, dal fatto che non parlino di argomenti che non hanno niente a che vedere con gli attentati. Il loro ruolo è fondamentale", scrive l'imam, sottolineando che la sua predica "è contro l'estremismo e gli estremisti, ma anche contro le istituzioni musulmane che si accontentano del ruolo di spettatori". Drouiche, tra l'altro, era tra i candidati a guidare la grande moschea di Parigi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS