Navigation

Nobel: fisica a Perlmutter, Schmidt e Riess

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2011 - 15:43
(Keystone-ATS)

Il Nobel per la Fisica 2011 è stato assegnato agli americani Saul Perlmutter, Brian Schmidt e Adam Riess per la scoperta dell'accelerazione dell'universo attraverso l'osservazione delle supernovae più distanti.

Il premio scientifico più ambito torna quest'anno quindi alla cosmologia e al grande tema dell'accelerazione e dell'espansione dell'universo. Le scoperte riguardano in particolare le supernovae di tipo IA, considerate veri e propri fari dell'universo.

Tutti e tre i Nobel per la Fisica 2011 hanno giocato un ruolo di primo piano nella cosmologia, contribuendo a tracciare un'immagine completamente nuova dell'espansione e del destino dell'universo.

Saul Perlmutter, è nato nel 1959 a in Champaign-Urbana e nel 1986 si è laureato nell'università della California a Berkeley. Attualmente dirige il progetto sulla Cosmologia e le supernovae e insegna Astrofisica nel Lawrence Berkeley National Laboratory.

Brian P. Schmidt, è cittadino australiano e americano. Nato nel 1967 negli Stati Uniti, a Missoula, si è laureato nel 1993 ad Harvard. È a capo del Gruppo di ricerca sulle supernovae High-z e insegna nell'Università Nazionale Australiana a Weston Creek.

Adam G. Riess, è nato nel 1969 a Washington e si è laureato nel 1996 ad Harvard. Attualmente insegna Astronomia e fisica nella Johns Hopkins University e nello Space Telescope Science Institute di Baltimora.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?