Navigation

Nokia: taglia 4'000 posti lavoro in 3 impianti

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2012 - 12:43
(Keystone-ATS)

Nokia taglierà 4.000 posti di lavoro negli impianti in Ungheria (Komarom), Messico (Reynosa) e Finlandia (Salo). Il provvedimento fa seguito alla decisione di rivedere le strategie operative che il produttore finlandese ha annunciato lo scorso settembre. L'obiettivo è di aumentare la competitività del gruppo. L'assemblaggio degli smartphone verrà quindi spostato in Asia, più vicino al consumatore finale.

"Lavorando in stretto contatto con i nostri fornitori, siamo convinti che saremo in grado di introdurre innovazioni nel mercato più rapidamente e in ultima analisi, di essere più competitivi", spiega in una nota il vice presidente esecutivo per il mercato, Niklas Savander. "Comprendiamo che i cambiamenti pianificati sono difficili per i nostri dipendenti e siamo impegnati a sostenere il nostro personale e le comunità locali durante la fase di transizione", aggiunge.

La riduzione del personale sarà graduale sino alla fine del 2012. Nokia offrirà un ampio programma di sostegno a livello locale, compreso quello finanziario e l'assistenza per il reimpiego.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?