Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Svizzera e Libia hanno nominato di comune accordo l'esperto canadese di diritto internazionale Philippe Kirsch alla carica di presidente del Tribunale arbitrale, che dovrà far luce sulle modalità dell'arresto di Hannibal Gheddafi avvenuto a Ginevra nel luglio del 2008. L'annuncio è stato dato dal ministero degli esteri libico.

La creazione del tribunale arbitrale, che avrà sede a Berlino, era stata decisa nel giugno del 2010 a Madrid nel corso di un incontro tra la consigliera federale Micheline Calmy-Rey e il suo omologo libico Moussa Koussa. Oltre a Kirsch vi faranno parte la giurista britannica Elizabeth Wilmshurst, nominata dalla Svizzera, e l'indiano Sreenivasa Pammaraju Rao, scelto da Tripoli.

Con la nomina di Kirsch si compie così un ulteriore passo verso la soluzione della controversia diplomatica sorta tra Berna e Tripoli, che ha portato alla crisi dei visti tra Libia e Unione europea e al prolungato fermo in Libia dei cittadini svizzeri Max Göldi e Rachid Hamdani. Interrogato in merito il Dipartimento federale degli esteri non ha voluto rilasciare commenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS