Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non c'è alcun caos nel settore dell'asilo in Svizzera. A dirlo è il consigliere federale Ueli Maurer, smentendo così le affermazioni del suo stesso partito, l'UDC. "Per il momento, abbiamo la situazione sotto controllo", ha affermato il ministro della difesa.

Il ministro democentrista - in un'intervista pubblicata oggi da Le Temps - ha poi detto di non sapere come la situazione evolverà nelle prossime settimane, quando l'ondata di migranti arrivata in Europa orientale giungerà fino a noi. Per Maurer, l'Unione europea è sopraffatta dagli eventi e l'accordo di Schengen "non funziona, almeno per questa crisi". L'Europa non era preparata a una crisi di queste proporzioni, aggiunge il consigliere federale.

Sulle colonne della Neue Zuercher Zeitung Maurer ha invece evocato il suo futuro politico. Lo zurighese ha affermato che intende ripresentarsi per un nuovo mandato e che non intende cambiare dipartimento.

Nei prossimi anni, i maggiori investimenti del Dipartimento della difesa saranno destinati alla difesa cibernetica e ai mezzi aerei. Maurer intende lanciare un programma volto all'acquisto di nuovi aviogetti nei prossimi due/tre anni. La scelta del nuovo jet dovrebbe avvenire verso il 2020.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS