Tutte le notizie in breve

Un nuovo inconveniente per la compagnia statunitense.

KEYSTONE/AP/Mark Lennihan

(sda-ats)

Non c'è pace per United Airlines. Dopo lo scandalo del medico vietnamita-americano trascinato a forza fuori dall'aereo, che ha fatto causa per le ferite riportate nell'incidente, ora un canadese ha detto di essere stato punto da uno scorpione.

L'uomo si trovava con la moglie su un volo della compagnia, riportano i media statunitensi.

Richard Bell ha spiegato che era seduto nel suo posto in business class su un volo da Houston, in Texas, a Calgary, in Canada, quando l'animale è caduto dalla cappelliera sulla sua testa, durante il pranzo.

"Stavo mangiando e qualcosa mi è caduto tra i capelli - ha raccontato l'uomo -. L'ho preso, ed era uno scorpione". Un altro passeggero lo ha avvertito che poteva essere pericoloso, così Bell lo ha lasciato cadere nel piatto, ma quando ha provato a riprenderlo in mano per la coda lo ha punto. Bell ha detto che non ha intenzione di fare causa a United e la compagnia gli ha offerto di ripagare il volo a titolo di risarcimento.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve