Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giovane disabile è stato arrestato dalla polizia per aver guidato la sua sedia a rotelle motorizzata in stato di ebbrezza. È successo in Norvegia, a Molde, città nell'ovest del paese.

Thorgeir Benjaminsen, 20 anni, studente, è malato di distrofia muscolare. E una sera mentre tornava a casa ubriaco sul suo veicolo, che non supera i 10 km/h, è stato fermato da una pattuglia della polizia.

Il giovane che viaggiava sulla carreggiata e non sul marciapiede è stato accusato dalle autorità di guida in stato di ebbrezza e, in un primo momento, anche di avere rubato il veicolo. Così la polizia, dopo aver condotto il giovane in ospedale per il test alcolemico, ha confiscato a Benjaminsen la sedia a rotelle.

Il disabile ha potuto riavere la sua sedia a rotelle solo quattro giorni più tardi, dopo che la polizia aveva controllato se era stata rubata e per tutto questo tempo non ha potuto muoversi di casa. Ora c'è anche la probabilità che il giovane debba affrontare un'azione legale.

Tra l'altro, le autorità sono certe che il mezzo guidato da Benjaminsen "è davvero un veicolo a motore", ha detto Tove Melseter, funzionario della polizia locale. Quindi "potevano esserci rischi per la sicurezza delle persone e altre conseguenze". Come riporta Verdens Gang (VG), il quotidiano norvegese che ha denunciato il fatto, la Federazione norvegese delle persone con disabilità ha contestato le procedure applicate dalle autorità nei confronti di Benjaminsen in quanto la normativa attuale equipara le persone sulle sedie a rotelle motorizzate ai pedoni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS