Navigation

Norwegian taglia lungo raggio e 2600 posti di lavoro

Il vettore norvegese ha dovuto operare profondi tagli. KEYSTONE/zb/Patrick Pleul sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2021 - 16:00
(Keystone-ATS)

L'effetto Covid colpisce anche Norwegian, terzo vettore low cost europeo (dopo l'irlandese Ryanair e la britannica EasyJet) e primo a offrire negli ultimi anni voli transatlantici fra Europa e America a tariffe contenute.

La compagnia norvegese ha infatti annunciato oggi il taglio del settore lungo raggio - che aveva base nell'aeroporto di Gatwick, a Londra - e di 2600 posti di lavoro, inclusi 1100 fra piloti e assistenti di volo basati nell'hub londinese.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.