Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gigante farmaceutico Novartis si vede nuovamente confrontato ad una denuncia negli USA per diversi milioni di dollari a causa di una presunta discriminazione sessuale. Due ex dipendenti accusano una filiale del colosso svizzero di averle sfavorite a livello salariale, di formazione continua e nelle possibilità di promozione.

Già nel 2010 un tribunale statunitense aveva condannato Novartis a pagare un risarcimento di oltre 250 milioni di dollari per aver discriminato alcune dipendenti.

Secondo la sentenza di allora Novartis non aveva trattato allo stesso modo le donne a livello di promozione e non aveva pagato loro lo stesso salario. Il gruppo farmaceutico aveva poi promesso riforme in tal senso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS