Navigation

Novartis: utile in calo e fatturato in crescita nel 2011

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 11:17
(Keystone-ATS)

Novartis ha realizzato nel 2011 un utile netto in calo del 7% a 9,25 miliardi di dollari (8,59 miliardi di franchi), su un giro d'affari progredito del 16% a 58,57 miliardi di dollari.

A tassi di cambio costanti, l'utile netto è in flessione del 2%, mentre il fatturato registra una crescita del 12%, precisa il gruppo farmaceutico in una nota.

Sui risultati hanno inciso fra l'altro la pressione sui prezzi dei medicinali già in commercio e contraccolpi subiti da nuovi prodotti. Nel solo quarto trimestre, l'utile netto ha segnato una contrazione del 47% a 1,21 miliardi di dollari, calo dovuto anche a un ammortamento per un miliardo in relazione a nuovi preparati. Il fatturato nel contempo è aumentato del 4% a 14,8 miliardi,

Lo scorso anno l'utile operativo si è fissato a 11 miliardi di dollari, in flessione del 5%. Tra ottobre e dicembre, l'Ebit è sceso del 47% a 1,32 miliardi.

"Novartis ha realizzato nel quarto trimestre come nell'intero 2011 una solida crescita del giro d'affari e mostrato una robusta performance operativa. Abbiamo continuato anche quest'anno sulla via dell'innovazione e abbiamo ottenuto 15 omologazioni importanti", osserva Joseph Jimenez, presidente della direzione, citato nella nota.

Il Ceo ammette d'altro canto che, nel quarto trimestre, si sono verificati alcuni contrattempi con l'anti-ipertensivo Rasilez/Tekturna e in merito al miglioramento degli standard qualitativi in alcuni stabilimenti di produzione.

Per l'esercizio corrente, il gruppo si attende un volume d'affari invariato a tassi di cambio costanti. Per i prodotti lanciati dal 2007 è attesa un'ulteriore marcata crescita, che dovrebbe compensare gli effetti negativi derivanti, ad esempio, dalla pressione sui prezzi, scrive il gruppo renano nella nota. Lo scorso anno, simili prodotti hanno generato ricavi pari a 14,4 miliardi dollari, pari al 25% del totale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?